Power Line

l braccio da 40 m della gru mi passa sopra la testa, con attaccato una branca da 35 quintali. Il cielo è nuvoloso e sembra venga a piovere da un momento all’altro. I rami sono appoggiati nel campo, dove la vecchia quercia bianca ha vigilato per anni sullo scorrere del tempo, l’erba del campo è grassa e soffice e cresce su un terreno morbido e scuro, dove finisce, il campo inizia il bosco che esplode di colori autunnali in pieno contrasto con il cielo grigio del novembre del New Jersey. Continua a leggere Power Line

La paura degli alberi

La parola foresta significa fuori dalla città, quindi è ovvio che per l’uomo moderno il bosco sia luogo oscuro e ricco di pericoli, ogni fiaba, racconto e storia dona al bosco l’aspetto oscuro e misterioso abitato da creature bizzarre e pericolose come orchi, streghe folletti.
Continua a leggere La paura degli alberi

LA VIA DELLA FORESTA

La mia famiglia possiede una casa alle pendici del Monte Amiata, dall’orto si gode la vista della montagna e il suo manto di alberi composto in maggioranza da castagni e faggi,le macchie più scure svelano la presenza di abetine di abete bianco. Ho frequentato la casa fin dai primi giorni di vita e sono cresciuto guardando quella vastità che anno dopo anno ha rafforzato il suo richiamo, un richiamo irresistibile. Da lontano soprattutto durante l’inverno si possono scorgere enormi monoliti che svettano tra le cime degli alberi.
Continua a leggere LA VIA DELLA FORESTA

Davvero pensate che gli alberi desiderino essere abbracciati?

La foresta è l’opposto della civiltà è il luogo, dove l’uomo non abita non vive e dove non ha mai vissuto è l’esatto contrario della città. A metà strada tra la foresta e la città vi sono i boschi. I boschi sono allevamenti. Di foreste vere, primarie, in Italia vi è rimasto ben poco, vi sono però boschi antichi, in altre parole coltivazioni di alberi abbandonate da quasi un secolo o più dove gli alberi hanno ripreso i loro spazi e le loro proporzioni, proprio grazie al fatto che l’uomo si è dimenticato di loro.
Continua a leggere Davvero pensate che gli alberi desiderino essere abbracciati?

Prime luci

Ci sono delle mattine della mia vita in cui quando esco ed è ancora buio per arrivare all’alba sotto un albero lo guardo e sono già li che stringo le corde per tirarmi su le mani mi fanno male i muscoli mi bruciano perchè fa freddo, comicio a tagliare ed i rami mi cadono addosso e vorrei imprecare.
Continua a leggere Prime luci