Ho deciso di…

Ho deciso di fare il treeclimber perché volevo fare il cawboy ma non sapevo dove mettere un cavallo.
Ho deciso fare il treeclimber perché volevo fare il pompiere ma sono miope.
Ho deciso di fare il treeclimber perché per fare la rock star sarei dovuto andare a letto molto tardi e io amo dormire. Perché gli Avengers non prendevano più nessuno in squadra.


Perché la tuta da astronauta mi impacciava i movimenti. Perché mi piace scalare ma anche essere pagato per farlo. Perché a stare in terra troppo tempo mi fanno male i piedi. Perché ho un ottima scusa per andare in giro con gli abiti che mi piacciono di più anche se sono vecchi e logori. Perché così adesso ho dato un motivo alle rughe che ho scolpite nel muso. Perché quando sono lassù posso imprecare, facendo finta di cantare. Perché da ragazzo non ero un bravo ragazzo. Perché i treeclimbers sono delle persone serie ma io lo faccio solo perché amo stare lassù a sputare segatura e non sopporto di vedere le stesse facce tutti i giorni. Perché mi piacciono le motoseghe, le imbragature e le corde e soprattutto usarle. Perché amo la musica country e indossare una bandana, perché amo radermi ma anche no. Perché così ho la scusa di guidare un grosso fuoristrada e dire che mi serve per lavoro. Perché avevo bisogno di una scusa per essere stanco e stare sul divano quando torno a casa. Perché così posso bere birra, trangugiare tazze di caffè e masticare tabacco, come nei film americani. Perché così sono potuto andare a lavoro dagli americani.
Perché gli alberi sono stati i miei più cari amici d’infanzia e perché mi tengono sempre compagnia, perché perché mi servono per orientarmi ovunque mi trovi e per ritrovarmi in qualsiasi modo mi sento. Perché loro tacciono ma al tempo stesso mi raccontano storie meravigliose, perché come me hanno la scorza dura. Perché tra i rami ho trovato persone fantastiche ed ho avuto la possibilità di godere della loro amicizia. Perché quando tira il vento e sono tra i loro rami mi sento il torace gonfiarsi di qualcosa che non so proprio dire, perché amo il muschio, perché gli alberi sono l’unica cosa per cui ho voglia e sono capace di scrivere quattro righe. Perché così posso sentirmi come in questo blues e dopo un albero ce ne è sempre un altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *